Comunali Genova 2017: la nostra guida per sopravvivere al voto

Comunali Genova 2017: la nostra guida per sopravvivere al voto

Domenica a Genova si vota per eleggere il 66esimo Sindaco della città dai tempi del Regno di Sardegna. Ecco i nostri consigli per sopravvivere al voto e mantenere (circa) la propria sanità mentale.

QUANDO:

Domenica 11 Giugno, prima di andare al mare ma volendo anche dopo.

DOVE:

Presso gli edifici scolastici. Li riconoscerete dai controsoffitti pericolanti.

I PRINCIPALI CANDIDATI:

GIANNI CRIVELLO: Nato a Genova nel 1952, politicamente passa dal PCI ai DS a SEL al PD: è così di sinistra che quando guida va sempre contromano.
Dopo la presidenza del Municipio Valpolcevera eccolo alla Protezione Civile. Quando il Fereggiano esonda lui c’è, quando gli incendi divorano Prà lui c’è, quando arriva la seconda alluvione del 2014 lui c’è. Insomma quando lui c’è meglio toccarsi i maroni.

Nonostante l’età avanzata sfrutta i mezzi tecnologici moderni lanciando il sistema di allarme tramite SMS e social (“Buongiornissimo, kaffèèèè + allerta gialla e pulizia contatti!!?!”).

Si candida a Sindaco in Primavera e magicamente scopre che i genovesi girano quasi tutti in moto. Ora sono 4 mesi che non scende più dallo scooter, lo usa persino in casa.

MARCO BUCCI: Nato a Genova nella notte di Halloween del 1959 dimostra subito aderenza con la Genova attuale: difatti emigra all’estero.
Dopo una ventennale esperienza che lo porta anche in America e Svizzera torna a Genova nel 2015 a capo del progetto “Liguria Digitale” grazie al quale entra nelle simpatie del leader del centrodestra per il quale crea un complesso programma computerizzato per gestire il database degli appuntamenti (non quelli lavorativi).
La sua visione del futuro è collegare Genova con tutte le principali città europee, ad esempio se si riuscisse a portare qui il TGV la nostra città potrebbe diventare un bellissimo sobborgo di Parigi.

LUCA PIRONDINI:

https://media.giphy.com/media/hEc4k5pN17GZq/giphy.gif

MARIKA CASSIMATIS: Eletta nelle file dei 5Stelle prima che Grillo dicesse “Non vale, il pallone è mio e decido io!” si candida con una lista indipendente.
Professoressa di geografia, è appassionata di trekking. Famose le sue escursioni in Nepal, che l’hanno avvicinata come difficoltà dei percorsi allo stato dei marciapiedi genovesi.

MARCO MORI: Il suo progetto prevede lo studio e la costruzione di una macchina del tempo tramite la quale teletrasportarsi nel 1815, quindi fare irruzione al Congresso di Vienna imbottito di tritolo al grido di “Che l’inse n’atra votta??”.